Benvenuta Marianna

Continua la nostra rassegna di presentazione dei membri del nostro Team. Oggi ti facciamo conoscere Marianna, Area Manager per l’America Latina.

 Benvenuta Marianna! Puoi presentarti brevemente?

Sono Marianna, ho 26 anni, metà italiana e metà francese. Il mio obiettivo è visitare più luoghi possibili e conoscere tante persone. Per questo amo viaggiare: ti permette di portarti a casa sempre un pezzetto di qualcun altro, e si impara sempre qualcosa di nuovo!

La mia regola di vita è prendere sempre tutte le occasioni che si presentano, perché si impara da tutto, tutto ci arricchisce, e mal che vada è sempre meglio un’esperienza in più che una in meno! Per esempio, l’anno scorso sono stata invitata a vedere una partita di Basket mentre ero a New York. Non conosco le regole del basket e non mi interessa lo sport in generale, ma ci sono stata lo stesso. Beh, le regole non le ho proprio imparate tutte ma…quanti di voi hanno visto live una partita dell’NBA? Io si 😉

viaggio in Italia

Marianna a Roma

Come sei arrivata da Evaneos?

Mi ero laureata in Magistrale da poco più di un mese e mi è saltato all’occhio un annuncio di Evaneos sul sito della mia università. Settore travel e spirito start-up, come potevo non inviare la mia candidatura? Dopo qualche colloquio sono stata scelta ed è iniziata la mia avventura! Un’esperienza che per ora supera le mie aspettative: un ambiente dinamico, in cui tutti credono in quello che fanno e per questo si gestiscono autonomamente. Si lavora assieme, si raggiungono insieme gli obiettivi, e poi, è chiaro, si festeggia assieme!

Che tipo di viaggiatrice sei?

Ciò che mi interessa è la scoperta, dunque apprezzo un’esperienza autentica. Per esempio, due anni fa ho fatto un viaggio in Tunisia. Durante il mio soggiorno, ho avuto la fortuna di alloggiare a casa di un locale che mi ha fatto vedere come si vive davvero in questo splendido paese, a contatto con i tunisini, con la loro vita quotidiana e le loro abitudini. No villaggi e niente finzione!

viaggio in Tunisia

Marianna in Tunisia

Quando visito una città, spesso mi piace tornarci più di una volta, per viverla sempre in maniera diversa ed essere sicura di avere colto tutto il possibile. Ecco perché dico sempre che amo e odio le vacanze: durano troppo poco, più che visitare i luoghi, vorrei potere vivere in ognuno di essi per qualche mese!

Qual è il tuo motto quando parti per un viaggio?

È un proverbio africano: “Ciò che non hai mai visto lo trovi dove non sei mai stato”.

L’esperienza di viaggio che ti ha segnato di più?

20 giorni in Guadalupa assieme alla mia amica di infanzia, immerse nella “vita vera” del posto, tra luoghi incantati, spiagge incredibili, escursioni indimenticabili nella natura ed incontri con gli abitanti del luogo che ci hanno regalato un’esperienza unica, e davvero autentica.

L’incontro di viaggio più memorabile?

Ero a Londra in un locale per una serata. Uscita dal locale per prendere 5 minuti d’aria, incappo in un barbone alto e grosso che mi chiede una sigaretta. Cosi inizia a raccontarmi la sua vita. Come in seguito ad una disgrazia aveva lasciato la sua città natale, San Pietroburgo, quando ancora era un bambino, come aveva girato mezzo mondo e come mai era arrivato a Londra. La mia serata è terminata con i miei amici che, dopo avermi data per dispersa per circa 3 ore, mi ritrovano fuori dal locale seduta per terra con il mio nuovo amico, persa nei suoi racconti.

E la tua prossima meta?

Una delle mie prossime mete è senza dubbio il Brasile, per incontrare un popolo che dicono sappia trasmetterti la sua allegria e la sua positività nell’affrontare qualsiasi cosa. Poi però vorrei anche andare in Birmania, a vedere la Golden Rock.

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *