Cinque playlist da cinque paesi diversi

Dai ritmi maliani al funk carioca, dalle atmosfere bollywoodiane al jazz di New Orleans, per concludere con i pezzi che hanno fatto la storia del rock inglese. Vi accompagniamo in un viaggio attraverso le tradizioni musicali di America, Africa, Europa e Asia. Buon ascolto e buona Festa della Musica.

MALI

Trombe squillanti, ritmi tribali, funk e disco in chiave africana, ballate accompagnate da chitarre acustiche, voci soul, musica elettronica. Quanta buona musica in questa playlist del Mali

BRASILE

Ai brasiliani piace ballare musica colorata e allegra. Questa playlist di samba, funk carioca e bossa nova sprigiona vibrazioni positive: vi metterà di buon umore

INDIA

In questa playlist ci saranno momenti romantici e altri in cui vi sembrerà di essere circondati da ballerini indiani di quelle coreografie bollywoodiane senza senso, ma con tanti sorrisi e vestiti colorati

USA

Il jazz e il blues di New Orleans, le infinite jam session nei bar e le bande per le strade, le note di pianoforte che si mescolano con quelle di bassi, sassofoni, trombe e tromboni. Il tutto accompagnato da batteristi fenomenali e voci uniche: clicca qui

INGHILTERRA

In questa playlist ci sono tutte le sfumature di rock che si possono desiderare, dal quello classico dei Rolling Stones a quello psichedelico dei Pink Floyd, dal glam dei Roxy Music al punk dei Sex Pistols. E poi i Joy Division e i Cure, il britpop degli Oasis. L’indie degli Arctic e dei Franz.

 

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *