La Giornata Mondiale del Turismo Responsabile!

Qualche giorno fa andava in scena l’ottava edizione della Giornata Mondiale del Turismo Responsabile: un’occasione da non perdere per tornare su questo concetto e per rinnovare gli impegni di Evaneos.it.

 Il turismo responsabile rappresenta uno dei temi più importanti al centro di Evaneos.it. Sia per la nostra stessa natura, sia per il tipo di viaggi che  promuoviamo attraverso la selezione degli agenti di viaggio. Evaneos.it vuole essere responsabile sin da quando è nato, e questo aspetto sta diventando sempre più importante nel corso del suo sviluppo.

Il turismo responsabile è prima di tutto una questione di rispetto, non solo verso l’ambiente ma anche verso l’uomo. Si basa sulla presa di coscienza degli effetti negativi del turismo, e soprattutto del turismo di massa, sulle popolazioni, sul patrimonio, sulla biodiversità ma anche sulle economie dei Paesi turistici. Inoltre, questo concetto di turismo responsabile include diversi criteri come la conservazione delle risorse naturali, il mantenimento del patrimonio culturale, il coinvolgimento di tutte le parti interessate in un turismo caratterizzato da una dimensione più sociale, o ancora l’inserimento delle attività turistiche in una visione più ad ampio raggio.

10739838303_85cf5245bf_c

La Giornata del Turismo Responsabile è nata proprio per riunirsi, mobilitarsi e riflettere insieme su un futuro migliore. Questa giornata è diventata nel tempo un vero e proprio punto di riferimento per tutti i lavoratori del mondo del turismo e le parti coinvolte nel turismo responsabile. Le idee si mescolano, e i loro incroci consentono di scambiarsi i punti di vista, allo scopo di continuare a promuovere questa forma di turismo.

Quest’anno, il tema della giornata sarà “Sociale e solidarietà, dei valori per un turismo innovativo”. La giornata sarà distinta in due temi: “Il futuro del turismo sociale: verso una nuova concezione al servizio dell’economia locale” e “Turismo o solidarietà, di cosa si parla?”. Nel corso di questa seconda parte interverrà anche Eric de La Bonnardière, uno dei fondatori di Evaneos.it, durante il workshop “Le mete si organizzano per formulare le aspettative”.

Per la verità, anche se Evaneos.it aveva già iniziato in precedenza, soprattutto attraverso la selezione di agenzie locali, la piattaforma si sta mobilitando sempre di più per garantire un turismo responsabile in futuro . Presto, con l’avvio della Borsa Evaneos per il Turismo Responsabile (che sarà il tema di un nuovo articolo sul blog) e l’adesione a uno dei pilastri del turismo responsabile in Francia (l’Atr, Agir pour le Tourisme Responsable), continueremo ad andare avanti nella progettazione di viaggi più rispettosi e solidali.

E tu cosa pensi del turismo responsabile? Sei interessato a viaggi più rispettosi? Condividi con noi le tue esperienze!

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *