Road trip in India: intervista a Lolo e John

India in moto

Qualche settimana fa abbiamo condiviso con voi 5 magnifiche fotografie scattate da Lolo & John durante il loro road trip in India.

Ma scopriamo qualcosa di più su di loro, sulla loro passione per l’India, le moto e la fotografia. Chi sono questi due fotografi motociclisti? E siccome sembra che le loro foto vi siano piaciute, eccovene altre sei.

Innanzitutto, perché l’India?

Perché l’India? Per una ragione semplice: entrambi abbiamo incontrato una miriade di persone che avevano viaggiato in India e tutte ci hanno trasmesso un entusiasmo travolgente e la voglia di partire alla scoperta di questo paese. E poi, l’India è un paese dalle grandi diversità: ambiente tropicale, spiagge, deserti, città gigantesche e montagne tra le più alte al mondo.

Senza dimenticare che, quando si ama la fotografia, l’India è un vero e proprio paradiso. È un luogo dove i colori e la cultura vibrante si esprimono da sé. La scelta, insomma, ci è parsa scontata!

viaggio in Rajastan

Perché un road trip in moto in India?

Entrambi avevamo già provato il viaggio su due ruote. John ha attraversato il sud della Cambogia alla guida di uno scooter, mentre io (Loïc) nel 2012 ho visitato il Vietnam in lungo e in largo alla guida di una moto per più di due mesi. Non ho la patente della moto, ma in India non è veramente necessario possederla… Quando la polizia ci fermava, di solito lo faceva per offrirci del tè o per chiederci di fare un selfie insieme!

NDR: Incoraggiamo comunque i viaggiatori a non noleggiare una moto senza patente. Soprattutto perché, passando attraverso un tour operator locale, è veramente facile trovare un autista.

India Himalaya

Quali sono i vostri più bei ricordi di questo viaggio in India?

È difficile definire i migliori momenti di un’avventura così lunga, ma gli incontri umani restano la parte più importante del viaggio. I sorrisi condivisi con la popolazione indiana, le emozioni e i momenti di vita quotidiana rappresentano l’essenza stessa del nostro percorso. E poi, ci sono i paesaggi grandiosi che abbiamo potuto ammirare attraversando l’Himalaya, il deserto del Thar o tutti i piccoli villaggi sparpagliati sull’immenso territorio indiano.

Deserto del Thar India

Quali sono stati gli incontri più belli, quelli che vi hanno colpito di più?

È una domanda molto difficile. Tra tutti gli incontri è praticamente impossibile sceglierne uno soltanto. Come esempio, possiamo parlare di quello con Azad Guiri, un guru shivaita (adepto del dio Shiva) che ci ha accolto nel suo tempio minuscolo per offrirci del cibo e un tetto per la notte, il tutto dopo averci accompagnato attraverso un lungo rituale di benvenuto. In generale, ci siamo trovati davanti a un popolo umile e accogliente, con il sorriso sempre pronto.

Viaggio in india

Come vi è venuta la passione per il viaggio?

Abbiamo cominciato a viaggiare perché avevamo sete di libertà e di nuovi orizzonti. Il nostro primo viaggio, circa quattro anni fa, ci ha portato in Australia, ognuno per conto proprio. E poi, a poco a poco, il viaggio è diventato qualcosa di essenziale e ormai è impossibile farne a meno! La passione per il viaggio di solito ti viene quando ti ritrovi attorno a un fuoco da campo, sotto un cielo pieno di stelle, oppure attorno a un bicchiere in un bar assieme ad altri viaggiatori. Non c’è una vera spiegazione, ma di certo tutte queste scoperte rinnovano continuamente la nostra passione per il viaggio.

Viaggio in India

Se non sbaglio quella della fotografia è un’arte che avete imparato da autodidatti. Quando guardiamo le vostre foto, è difficile crederlo! Qual è il vostro segreto? Come avete fatto a rendere così bene l’India in foto?

 Quando attraversi dei luoghi magnifici e incontri delle persone affascinanti, diventa frustrante non poter immortalare certi istanti. È diventato dunque naturale per noi fotografare i visi e gli sguardi che incontravamo lungo la strada. Quando abbiamo deciso di partire per l’India, abbiamo acquistato delle macchine fotografiche di qualità. Dopo ore di formazione fai da te un po’ dappertutto e per 10 mesi in India, siamo ritornati in Francia con centinaia di foto. Abbiamo poi avuto la fortuna di poterne esporre alcune.

Viaggio in India

Quali sono i vostri prossimi progetti di viaggio? Pensate di ritornare in India?

La nostra prima opera fotografica, India, un’avventura umana lunga 13mila chilometri alla guida delle nostre moto, è appena uscita ed è in vendita sul nostro sito. E presto sarà in vendita anche in diverse librerie francese. Con il denaro raccolto dalle vendite, vogliamo ripartire per l’India e versare il 10% dei nostri guadagni a delle associazioni o dei villaggi dell’India.

Grazie mille ad entrambi. Non dimenticate di farci sapere come proseguirà il vostro progetto!

(Tutte le fotografie sono di Lolo&John)

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *