Thailandia: le spiagge più belle

Coste affollate e lussuose di fronte a hotel a cinque stelle e resort, oppure baie isolate immerse nella natura, tra giungle, grotte, rocce calcaree e bungalow sulla sabbia: ecco le migliori spiagge della Thailandia.

Kata Beach è perfetta per rilassarsi sulla sabbia finissima all’ombra delle palme, Patong Beach è una lunga striscia di sabbia bianca dove non ci si annoia mai. Entrambe sono a Phuket, l’isola più grande di tutta la Thailandia che offre una miriade di attività: escursioni nella giungla, passeggiate in città, immersioni e snorkeling.

Koh Samui è la seconda isola più grande del paese. Lì potrai fare trekking nella foresta pluviale e provare la cucina tradizionale a base di pesce e frutti di mare. Le spiagge più tranquille e incontaminate sono nel lato sud dell’isola, il divertimento e lo svago li trovate lungo le spiagge a ovest.

Phi Phi Island è forse l’isola più famosa di tutta la Thailandia: un po’ perché è una bellezza della natura, un po’ perché compare nel film The Beach, quello con Leonardo DiCaprio. La baia che si vede nella pellicola hollywoodiana – affacciata su un mare che passa dal verde, al turchese, al blu – ha fatto venir voglia di partire per la Thailandia a moltissime persone.

Phra Nang è la spiaggia più incantevole della provincia di Krabi: è quella con la sabbia più fine e l’acqua più pulita, ma occhio alle scimmie. Railay West Beach è una lunga spiaggia a mezzaluna circondata da alte scogliere ricoperte di giungla. Tonsai Beach, invece, è la preferita dagli arrampicatori a causa delle pareti rocciose a picco sul mare.

Fatti consigliare come organizzare il tour delle tue spiagge preferite da uno degli agenti locali che lavorano con Evaneos, saranno felici di aiutarti.

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *